Archivi giornalieri: 22 giugno 2017

Tutti In Piazza Contro La Puzza a Cerignola(Fg)Si Chiede Intervento Prefetto Di;Mimmo Siena

Manifestazione Di Piazza a Cerignola(Fg)

Manifestazione Di Piazza a Cerignola(Fg)

Si sono dati tutti appuntamento davanti alla sede Comunale,per la maniofestazione”Cerignola Puzza Di Morte”voluta da Maria Sciscio una cittadina di Cerignola(Fg)che non ne puo’piu’della continua puzza che da molti mesi sta infestando la citta’.La mobilitazione partita su un Gruppo Facebook,ha rapidamente trovato l’adesione con tantissimi cittadini di ogni eta’,uomini donne anziani e bambini che hanno invaso pacificamente Piazza Della Repubblica a fianco della signora e del marito.Tante Associazioni intervenute Da Mo’Avast ai”Ribbellioni”ai tifosi dell’Audace Cerignola che hanno raggiunto la piazza dopo un corteo partito dal locale Duomo,i rappresentanti del Pd(senza bandiera,ndr)a testimoniare la vicinanza e’presenza per un problema che riguarda tutti.Molte le testimonianze nel corso dell’evento,con striscioni eloquenti ed invito alle dimissioni nei confronti del primo cittadino,che solo poche ore prima aveva accusato di”Strumentalizazzione”chi aveva ideato la manifestazione ed in piu’l’offesa pubblica sulle casalinghe”insulse”da parte di un webete,probabilmente della maggioranza al comune,non ci si fermera’qui,l’intentro e un solo l’intervento del prefetto di Foggia per porre fine ad una situazione non piu’tollerabile.

Fondi Per Il Completamento Dello Stadio Calcistico a Cerignola Di;Redazione Speciale News Web-Tv

Carlo D'Ercole Assessore Allo Sport Comune Di Cerignola(Fg)

Carlo D’Ercole Assessore Allo Sport Comune Di Cerignola(Fg)

Con un finanziamento di 450.000€, ricavato dalla rinegoziazione dei mutui di Palazzo di Città, l’Amministrazione Comunale permetterà l’avvio dei lavori di ripristino ed adeguamento dello stadio “Monterisi”; un contributo versato alla società Audace Cerignola in virtù della convenzione decennale firmata con il Comune di Cerignola che prevede la gestione dello stadio comunale, un atto dovuto da parte dell’amministrazione comunale nei confronti della squadra, della società e della città tutta.“I lavori consisteranno – fa sapere l’assessore allo sport del Comune di Cerignola Carlo Dercole – nell’adeguamento ed ampliamento del settore ospiti con 350 posti a sedere, la realizzazione di servizi igienici a servizio della tribuna Ultras, l’adeguamento degli spogliatoi arbitri, e per finire la messa in sicurezza del muro di cinta, in alcuni punti pericolante, e la numerazione e l’adeguamento della tribuna centrale”I lavori permetteranno, dopo vent’anni, di giocare senza deroghe o autorizzazioni particolari che di volta in volta il primo cittadino era costretto a firmare per consentire il corretto svolgimento delle gare.La scelta di optare per un contributo economico in favore della società sportiva permetterà di velocizzare i lavori e rendere il “Monterisi” agibile nel più breve tempo possibile, anche in vista della nuova stagione calcistica ormai alle porte.

Presidente Cei Bassetti In Visita Ufficiale a S.Giovanni Rotondo Di;Redazione Speciale News Web-Tv

Presidente Cei Bassetti a S.Giovanni Rotondo

Presidente Cei Bassetti a S.Giovanni Rotondo

Gualtiero Bassetti, presidente della CEI, ospite Ieri alla Casa Sollievo della Sofferenza, a San Giovanni Rotondo, del 29° Convegno Nazionale dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio.L’alto prelato, alla sua prima uscita ufficiale da Presidente della CEI, ha poi rivolto un pensiero affettuoso e una preghiera a Gloria Trevisan e Marco Gottardi, i due giovani italiani morti nel drammatico incendio del grattacielo in cui vivevano a Londra”ricordo di questi due ragazzi che sono a tutti gli effetti dei migranti. Delle persone che non lasciano il proprio paese a causa di una guerra su un barcone, ma che se ne vanno per trovare un lavoro a bordo di un aereo e drammaticamente trovano la morte in un paese che li aveva accolti e che gli aveva dato una opportunità.l’Italia non è più un paese che dà delle opportunità ai nostri giovani e che soprattutto non riesce a riconoscere i tanti, tantissimi talenti che sono presenti in tutta la Penisola».in alcun modo la valorizzazione dei talenti  che magari nascono in famiglie povere e che soprattutto risiedono nel Mezzogiorno d’Italia. Questa è la seconda drammatica questione che riguarda i giovani: le opportunità mancano soprattutto al Sud, che appare dimenticato e abbandonato al suo destino. Non è possibile e non è accettabile che il futuro di questi giovani sia relegato alla rassegnazione o all’emigrazione».