Archivi Giornalieri: 16 marzo 2016

Discarica Sequestrata Nota Dell’Assessore All’Ambiente Del Comune Di Cerignola Lionetti Di;Redazione Speciale News Blog Tv

Antonio Lionetti,Assessore All'Ambiente Cerignola(Fg)

Antonio Lionetti,Assessore All’Ambiente Cerignola(Fg)

Ci e’Giunta in Redazione una nota dell’Assessore All’Ambiente del Comune Di Cerignola(Fg)Antonio Lionetti in merito ad una discarica sequestrata in Localita’Forcone Cafiero,e’denunciati all’autorita’giudiziaria 4 persone fra cui Il Sindaco della cittadina ofantina Metta”In data 8/3/2016 la Procura della Repubblica di Foggia ha posto sotto sequestro preventivo l’impianto di biostabilizzazione della discarica Forcone-Cafiero di Cerignola.Non è stata sequestrata l’intera discarica,ma solo una parte dell’impiantistica di trattamento preventivo dei rifiuti, che tra l’altro conserverà la facoltà d’uso.In questo legittimo atto della Procura, l’Amministrazione Metta risulta essere vittima e non responsabile dei puntuali riscontri effettuati dai Carabinieri del NOE.Quanto accaduto è il fisiologico risvolto di un Piano di gestione dei rifiuti Regionale rilevatosi fallimentare sotto ogni punto di vista, così come ha rilevato anche il Governatore Michele Emiliano qualche giorno fa.La discarica di Cerignola, nata per gestire i rifiuti di 9 Comuni, ha dovuto sopperire per 7 anni alle emergenze di mezza Capitanata.Un impianto strutturato per trattare circa 160 tonnellate al giorno di rifiuti si è ritrovato a gestirne il doppio, con ovvi risvolti negativi che hanno portato al non rispetto delle prescrizioni dell’Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciata nel 2008.Abbiamo sopperito alle emergenze di diversi Comuni e come contropartita ci si ritrova incriminati dalla Procura della Repubblica.Nessuna accusa può essere mossa nei confronti dell’attuale Amministrazione, insediatasi da appena 9 mesi, in quanto ciò che è stato riscontrato dall’autorità giudiziaria è la diretta conseguenza di scelte politiche pregresse e evidentemente disastrose.Tutti sapevano da anni.Tutti se ne sono infischiati.Tutti erano consapevoli da anni che il sistema di trattamento dei rifiuti non era adeguato.Oggi che il Sindaco Metta si rifiuta categoricamente di relegare Cerignola a città immondezzaio della Capitanata si scopre che la discarica non è a norma.L’Amministrazione Metta sta sopperendo alla inadeguatezza di una classe politica deprecabile e a breve i risultati positivi arriveranno.A giorni inizieranno i lavori di adeguamento strutturale dell’impianto di biostabilizzazione e il provvedimento dell’Autorità giudiziaria decadrà.A chi cerca di attribuire improbabili responsabilità a noi dico solo che deve andare a bussare dietro la porta del suo Partito e della sua madrina politica Elena Gentile.

Prossimo Fine-Settimana Si Celebra Le Giornate Di Primavera Del Fai Di;Redazione Speciale News Blog Tv

LOGO FAISarà celebrata sabato 19 e domenica 20 marzo la 24ª edizione delle Giornate FAI di Primavera, evento nazionale promosso dal Fondo Ambiente Italiano.Sono state presentate alla stampa nella sede di Foggia della delegazione le iniziative della Capitanata  a cui partecipa anche Cerignola con i seguenti siti:Azienda Agricola S .Stefano,Azienda Agricola Braschi.con i seguenti orari;Sabato 21, ore 9.30-13 e’Domenica 22, ore 9.30-13/17-19,30.Quest’anno abbiamo  scelto di divulgare i prodotti di eccellenza dell’economia locale in agricoltura.Nelle visite tutti saranno accompagnati da “Ciceroni”, studenti delle scuole di Cerignola che sono stati preparati per l’occasione dai loro insegnanti.

Mensa Scolastica a Cerignola;Interviene Il Consigliere Del Cambiamento Terenzio Di;Redazione Speciale News Blog Tv

Cerignola(Fg)

Cerignola(Fg)

Ci e’Giunta In Redazione Una Nota Firmata dal Consigliere Comunale Del Cambiamento Benedetto Terenzio In merito alla Vicenda Del Bando Sulla Mensa Scolastica”Continua la becera e strumentale polemica sulla questione mensa; la Dussmann Service, una azienda di dimensioni macroscopiche che opera anche nel settore di ristorazione scolastica, pochi giorni fa ha mandato una email al Sindaco, al ViceSindaco e al dirigente preposto (dott.ssa Dettori), nella quale si dice impossibilitata a partecipare alla gara, già bandita poco più di un mese fa, per l’affidamento del servizio di refezione scolastica di Cerignola. Denuncia presunte irregolarità e, si suppone, eccessive “clausole restrittive” (si chiamano così in gergo tecnico). La email, a quanto pare, è giunta anche a…Tommaso Sgarro. A titolo di “capo dell’opposizione” ci fa sapere Lui. La vicenda non mi è affatto chiara, onestamente. Se un’azienda ritiene che la redazione di un bando di gara risulti in contrasto con la normativa di riferimento, richiede chiarimenti al Dirigente preposto, se i chiarimenti non si dimostrano soddisfacenti si ricorre al TAR, si segnala all’ANAC, si denuncia in Prefettura e perché no, in Procura. Invece la Dussmann Service che fa? Manda una email al Sindaco e al (suo riferimento?) politico Tommaso Sgarro. Molto strano.Le due note diffuse tra Lunedi’ e’Martedi’ dal Segretario cittadino del Partito Democratico, sono insite di errori marchiani e grossolane contraddizioni. Ieri Sgarro parlava di “inesattezze del bando”, oggi parla di reato. Però non specifica quale, punta il dito verso non si sa chi, non precisa chi sarebbe l’artefice di tale reato (forse il dirigente che ha redatto il bando?), parla di complicità e di connivenza del Sindaco, allude imprudentemente al fatto che si conosca già il vincitore…solo per creare caos e clamore.Se di “notizia di reato” si tratta, è bene che il consigliere Sgarro vada in procura a denunciare. Non si sa chi, ma è bene che lo faccia. Se invece, molto più banalmente si ritiene che il bando è troppo restrittivo, sono altri gli organi competenti. La Dussmann Service farebbe bene a rivolgersi a quegli organi. Anche se sulla materia, la giustizia amministrativa (Consiglio di Stato, precisamente) ha già avuto modo di esprimersi nel Settembre del 2015, dichiarando la legittimità dei bandi di gara con clausole più restrittive della legge. Illegittimi, secondo il Consiglio di Stato, sono quegli adempimenti che risultano “illogici e sproporzionati” e non rispondenti “a finalità di interesse pubblico”. Mi auguro che questi squallidi tentativi di destabilizzare l’ambiente, in un periodo importante come questo (siamo a gara in corso) terminino qui. Noi stiamo amministrando questa Città e lo stiamo facendo in modo responsabile ed onesto. Se qualcuno è convinto del contrario, ricordo che le denunce (quelle vere!) non si fanno sui giornali o su una piattaforma virtuale, quale è Facebook. Il “tanto peggio, tanto meglio” vive ancora; tutto quello che gran parte di questa Città fa per rialzare la testa, è bilanciato da ciò che fa una piccola parte per fargliela riabbassare. Più si sprofonda e meglio è. Hanno perso le elezioni nel 2015, continuando così le perderanno anche nel 2020.

Incontro Sindaco-Sindacati Ambulanti Su Questione Area Mercatale Di;Redazione Speciale News Blog Tv

 

Palazzo Di Citta',Sede Del Comune

Palazzo Di Citta’,Sede Del Comune

Si è tenuto venerdì scorso  presso l’ufficio del Sindaco l’incontro organizzato e coordinato dal Presidente dell’Agenzia Cerignola Produce,Vincenzo Specchio tra i rappresentanti sindacali dei commercianti ambulanti riguardante il tema del censimento delle aree mercatali di Cerignola, soprattutto dell’area del mercato del mercoledì.L’operazione del censimento  è un passo importante per giungere in maniera consapevole e ordinata all’approvazione del nuovo Piano comunale per il commercio su aree pubbliche  che l’Amministrazione Metta intende portare a compimento,  dopo un decennio di assenza di pianificazione  come prescritto  dalla legge regionale sul commercio.Il Sindaco ha infatti dichiarato che il censimento chiesto a vario titolo  dalle Associazioni di categoria  sarà portato a termine dalla Amministrazione comunale .La soluzione  trovata dal Sindaco ha trovato il pieno appoggio dei rappresentanti sindacali che hanno espresso il loro parere favorevole alla operazione , e che vigileranno sulla corretta pratica delle operazioni di censimento.L’appuntamento per la prima verifica di quanto convenuto potrà realizzarsi dopo qualche settimana.L’Agenzia, che ha spinto per la realizzazione di questo incontro,  si ritiene soddisfatta della convergenza di propositi e di pareri su un tema importantissimo per gli operatori mercatali e per  i cittadini di Cerignola, con la consapevolezza di aver agito nell’interesse del Sindaco, degli operatori  e dell’Amministrazione tutta.