«

»

Gen 10

Basket Serie B;I Post-Gara Dagli Altri Campi Della Prima di Ritorno Di;Mimmo Siena

Logo Lega Nazionale Pallacanestro(2)Dopo la Pausa Festiva torna la rubrica con i resoconti dagli altri campi del Campionato di Basket Serie B 2017-18 inerenti la prima giornata di ritorno..

Valdiceppo Perugia-Olimpia Matera 88-82;Non si è avviato nella maniera auspicata il girone C di ritorno per l’Olimpia Matera, nel Campionato Nazionale di Pallacanestro di Serie B “Old Wild West”. Infatti, nella serata di domenica, 7 gennaio 2018, la sedicesima partita del campionato tra Val Di Ceppo e Olimpia, è terminata con il punteggio di 88 a 82 (parziali: 21-24, 22-13, 21-21, 24-24).“E’ stata una partita interessante” – racconta coach Giovanni Putignano: “una bella sfida, i nostri avversari avevano cambiato guida tecnica e sono apparsi molto determinati, tuttavia abbiamo risposto adeguatamente nei quaranta minuti in tutti i reparti, con l’unica eccezione dei tiri dalla lunga distanza, per i quali abbiamo sofferto un gap che man mano ha permesso a Perugia di gestire un minimo vantaggio in maniera più distesa. Nella quarta frazione di gioco, siamo riusciti a riagguantare la partita producendo 24 punti e portandoci in vantaggio di un punto a un minuto dalla fine, ma poi abbiamo subito un nuovo break procurato da una serie di tiri avversari dalla lunetta che hanno vanificato il tentativo di consolidare il risultato a nostro favore.”

Amatori Basket Pescara-Lions Bisceglie 67-77;Prova di grandissimo carattere e segnale importante trasmesso al campionato: bisognerà fare i conti anche con la Di Pinto Panifici, la cui rimonta alle posizioni di vertice della classifica nel girone C di Serie B prosegue senza freni. Sesto successo consecutivo per il collettivo del presidente Mimmo Di Benedetto, che ha sbancato il PalaElettra di Pescara con grande autorevolezza, mostrando i muscoli nell’ultimo parziale.

Nardo’-Cestistica San Severo 78-77; la Frata Nardò ha toccato le stelle con un dito quando quella interminabile sirena finale, tanto odiata e agognata durante il girone d’andata, ha decretato la fine delle ostilità. Col neo arrivato Marchetti out per infortunio, Ingrossofuori anzitempo per un taglio all’altezza del volto, Bjelic febbricitante e le partenze di Rodriguez e Marengo, il Toro scrive una incredibile pagina di storia. San Severo arriva al PalAndrea da imbattuta assoluta nel panorama cestistico Nazionale, ovviamente intenta ad incanalare la sedicesima vittoria consecutiva.Un terzo quarto da cineteca al PalAndreaPasca, 70-51 recita il tabellone segnapunti dopo una manciata di minuti giocati. Stupore, gioia, incredulità, euforia, voglia di portarla a casa si mischiano alla dura realtà: è ancora lunga, è San Severo e non è imbattuto per caso, poche rotazioni per coach Olive,Cardiopalma, parola d’ordine della stagione 2017/18 della Frata Nardò. Neanche a pensarlo che accade, crollo verticale granata e rimonta degli ospiti, meno uno (75-74) con 40 secondi da giocare.

Teramo Basket-Giulianova 70-62;Se c’è una considerazione che spesso sta emergendo in maniera nitida nelle ultime vittorie del Teramo Basket 1960 è che più i ragazzi di coach Bianchi vanno in difficoltà, con le spalle al muro, più reagiscono con attributi cubici, rabbia e personalità.È accaduto contro Ortona, dopo l’uscita per infortunio di Staffieri e si è ripetuto nella splendida vittoria del derby contro Giulianova, ottenuta dopo una partita durissima, giocata molto sui nervi, non bella da vedere per larghi tratti (specialmente il primo tempo) ma di una straordinaria intensità.Alla fine ha vinto meritatamente il Teramo, vendicando sportivamente parlando la sanguinosa sconfitta dell’andata, legittimando così il terzo posto in classifica a quota 18 punti condiviso con altre tre squadre.

Pallcanestro Senigallia-Basket Recanati 75-78;Peccato. La Goldengas gioca una gran partita e paga a carissimo prezzo un paio di fischiate che direzionano la partita. Partiti con grande energia, i biancorossi accusano un calo nei periodi centrali per poi riprendersi e arrivare a sfiorare una rimonta che sarebbe stata incredibile.quando mancano due minuti al termine riaccendendo le speranze. Recanati chiama time out ma per vedere un canestro bisogna aspettare un minuto abbondante quando Giacomini fa due su due per il 73-75 a poco più di trenta secondi dal termine. Guarino gestisce il possesso giocando col cronometro e riesce a trovare lo spiraglio per il 77-73. Senigallia rimane a -2 con i liberi di Giampieri a 8 secondi dal termine. Dopo una lunga pausa per problemi col cronometro, Guarino riceve palla e riesce a scappare dai biancorossi che cercano di fare fallo. Il fallo arriva, su Pierini, quando mancano oramai meno di tre secondi. Il capitano degli ospiti mette il primo libero e sbaglia appositamente il secondo per far partire il tempo. La Goldengas non riesce ad arrivare al tiro e gli ospiti espugnano col finale di 78-75 il PalaPanzini.

Civitanova Marche-Janus Fabriano83-78;Il 2018 della Rossella Civitanova inizia con una vittoria tanto bella e importante quanto sudata. I ragazzi di coach Rossi infatti prima scappano via nel terzo quarto arrivando a +17, poi giocano un ultimo quarto da incubo e finiscono per la prima (e unica) volta in svantaggio a un minuto dalla fine, Cassese però pareggia e al supplementare vince la Rossella, per due punti che la portano al quinto posto a una vittoria di distanza dal secondo. Da segnalare le prestazioni sontuose di Coviello (25 punti e 15 rimbalzi) e Cassese (18 punti), così come quelle fondamentali su entrambi i lati del campo di Marinelli (11 punti) e Felicioni (10 punti).

Ortona-Porto S.Elpidio 66-83; Comincia nel migliore dei modi il 2018 della Malloni P.S.Elpidio. Ad Ortona, per la prima del girone di ritorno, i biancoazzurri colgono la quarta vittoria lontano dal parquet amico e proseguono la corsa ad un posto nella griglia playoff dando seguito al bel successo interno con Matera ottenuto nell’ultima gara prima della sosta natalizia. Ad Ortona non è stata una passeggiata nonostante il +17 finale possa far pensare ad un comodo successo di Romani e compagni, tuttavia i padroni di casa le hanno provate di tutte per dare filo da torcere ad una Malloni scesa nella Costa dei Trabocchi senza Maggiotto colpito nella notte da un violento attacco di otite. I padroni di casa provano ad esasperare gli animi, a farne le spese è il DS elpidiense Pallotti che viene espulso nel tentativo di placcare un dirigente di casa lanciatosi contro Romani. Il polverone però fa bene solo alla Malloni: Cinalli, Cernivani, Piccone e la solidità di Zanotti e Romani chiudono il match. La tripla di Piccone a metà ultima frazione fa calare il sipario (58-73), l’ultima gioia della serata è tutta del classe 2000 Diego Marcantoni che firma i suoi primi tre punti in un campionato di Serie B con la tripla del 66-83 finale.Domenica prossima si torna sul parquet di Via Ungheria, arriva la Goldengas Senigallia per il primo derby del girone di ritorno.

Basket Serie B;I Post-Gara Dagli Altri Campi Della Prima di Ritorno Di;Mimmo Sienaultima modifica: 2018-01-10T09:00:42+00:00da mimmosiena
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento